sabato 5 maggio 2012

Il Pan di spagna


Dopo la pasta frolla ecco un’altra preparazione di base.

Fino a 3 anni fa per me il pan di spagna era col lievito e non nego che non mi piaceva l’effetto a vulcano e nemmeno il sapore chimico!
Da quando ho scoperto questa ricetta non la mollo più, ormai è entrata a far parte delle mie agende e la riporto anche qui, anche se in giro se ne trovano tante altrettanto valide ormai ci sono affezionata e non penso di cambiarla a breve, nel caso aggiornerò questa sezione!
Io riporto la dose per una teglia da 24 cm o rettangolare come la mia, comunque la proporzione è 1 uovo da 50 g per 30 g di farina 00 e 30 g di zucchero, io lo arricchisco con un po’ di fecola e se ce l’ho i semi di vaniglia.



Ingredienti:
  • 250 g di uova a temperatura ambiente (pesate senza il guscio), sono 5 uova medie
  • 150 g di zucchero semolato
  • 125 g di farina 00
  • 25 g di fecola di patate
  • 1 pizzico di sale, 1 g
  • Bacca di vaniglia




Se avete il termometro riscaldate le uova e lo zucchero fino ad arrivare alla temperatura di 40-45°, o potete fare come me che il termometro non ce l’ho, ma le riscaldo lo stesso, io metto la fiamma al minimo e appena tocco il pentolino ed è caldo le tolgo, finora non ho combinato disastri, ma questo termometro devo prenderlo!




Ora non resta che metterle in una boule bella capiente e frullare, occhio alla velocità del frullino, dato che il composto non ha alcun agente lievitante sarà l’aria l’ingrediente principale per la perfetta riuscita quindi dovrà essere una velocità media per permettere la omogenea formazione degli alveoli.



Il mio sbattitore è fin troppo potente io lo metto ad 1!






Impiega 10’ per scrivere, sollevando la frusta si creano dei disegni che restano ben impressi.
Se decidete di non scaldare le uova verrà bene lo stesso, ma ci sarà meno aria e ci metterà 20’ per scrivere.



Ora aggiungere in 3 volte la farina setacciata con la fecola ed il sale mescolando dal basso verso l’alto con una spatola, con movimenti delicati, ma decisi




Ed ecco il risultato



Versarlo delicatamente nella teglia imburrata ed infarinata, senza sbatterlo o strattonarlo, fino a ¾ dal bordo della teglia, cresce tanto!
Infornare a 180° per 25-30’



Ed eccolo pronto, si abbassa un po’ al centro ma guardate è alto ben tre dita!
Cosa ci farò con questo pan di spagna?
Vi rimando ai prossimi post ciao ciao


3 commenti:

  1. bella ricetta..senza lievito..

    RispondiElimina
  2. Bravissima. Mi piacciono tutte le tue ricette e a poco a poco li provero tutte.Complimenti.

    RispondiElimina